Un popolo per tutti – racconto dal Convegno Presidenze

Si è svolto a Roma, dal 27 al 29 aprile, l’annuale convegno nazionale delle presidenze diocesane dell’Azione cattolica (Ac) italiana dal titolo «Un popolo per tutti», dedicato al tema della popolarità dell’associazione e alla sua attitudine a farsi compagna di strada degli uomini e delle donne di ogni tempo, da centocinquant’anni.

Anche la delegazione diocesana di Ventimiglia – San Remo, la più numerosa tra quelle liguri, ha preso parte ai lavori del convegno, cogliendo così una grande opportunità di formazione e condivisione, con l’obiettivo di rinnovare il desiderio di un’Ac che sappia incontrare,accogliere, ascoltare e abbracciare tutti.

In questo tempo fatto di tanti (troppi) populismi, l’Azione cattolica decide di fermarsi a riflettere sul suo essere associazione popolare, capace di mettersi a fianco delle persone, prendendosi cura di ciascuno.

Guidata dai gesti semplici di papa Francesco, l’Ac rinnova il suo impegno a stare in mezzo alla gente, in parrocchia e nella Chiesa locale, condividendo le opportunità e le fragilità di questo tempo e dei nostri territori, leggendo i segni dei tempi per cogliere le istanze profonde custodite nei cuori di ciascuno e trovare strade sempre nuove per annunciare Gesù e il suo Vangelo.

Più delle parole, contano i gesti ha ribadito più volte il presidente nazionale Matteo Truffelli. Rimanere vicini alle persone, «perdere tempo» per prendersi cura degli altri, abitare la storia, condividere l’ordinarietà della vita, ridare valore alla preziosità delle cose semplici.
Essere un’associazione popolare non è questione di numeri, ma di cuore. Essere un’associazione popolare, anche per la nostra Azione cattolica diocesana, significa farsi prossimi degli altri, dei più poveri innanzitutto, per accompagnare ciascuno per un tratto della vita, nelle faccende quotidiane e negli intrecci delle nostre giornate che, come ci ha ricordato papa Francesco nella «Gaudete et exultate», sono lo spazio attraverso cui vivere la nostra santità.

Maurizio Semiglia

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.